Alessandro Spano

​La Nuova Bellinzona: un polo strategico per l'interno Cantone

22 marzo 2017

La prossima legislatura segnerà l'avvio del nuovo Comune nato dalle aggregazioni, bisognerà dunque essere pronti per cogliere le sfide che questo comporta. In particolare, il PLR intende impegnarsi affinché la nuova Città risulti fin da subito funzionante ed efficiente a tutti i livelli.

La Nuova Bellinzona ha tutte le carte in regola per assumere un ruolo di primo piano a livello cantonale. Dal punto di vista della ricerca, ad esempio, la Città ospita già istituti noti a livello internazionale, quali, per citarne solo alcuni, l'Istituto di Ricerca in Biomedicina (IRB), l'Istituto Oncologico di Ricerca (IOR) e il Neurocentro della Svizzera italiana (NCSI). Il PLR aspira dunque a rafforzare la caratterizzazione della nuova città quale centro di competenza d'eccellenza nell'ambito della ricerca biomedica, oncologica e delle neuroscienze. In particolare, si vuole favorire lo sviluppo di un tecnopolo nell'ambito delle scienze della vita, che faciliti il passaggio dalla ricerca di base a quella applicata, il che porterebbe senza dubbio anche a benefici economici per la Città.

Anche dal punto di vista del turismo e della cultura, il vasto comprensorio della nuova Città comprende numerose infrastrutture che costituiscono un patrimonio fondamentale, dal quale sarà opportuno partire per sviluppare l'offerta culturale e ricreativa. A questo scopo, il PLR propone di incrementare le sinergie tra gli attori coinvolti, allo scopo di creare una vera e propria rete che renda possibili collaborazioni fattive ed efficaci.

Il Bellinzonese si trova pure in una posizione privilegiata dal punto di vista della mobilità. L'avvenuta apertura della Galleria di base del San Gottardo lo scorso anno e la futura apertura di quella del Monte Ceneri nel 2020 miglioreranno infatti notevolmente l'accesso nazionale e internazionale, via ferrovia, da e per Bellinzona. Questi cambiamenti epocali nella struttura dei trasporti costituiscono un'opportunità unica da cogliere per lo sviluppo della nuova Città.

Tutti questi elementi ci forniscono dunque l'opportunità di creare un polo di importanza non solo cantonale, ma anche nazionale. Il PLR - con i suoi giovani - è pronto a cogliere la sfida, presentandosi con impegno e determinazione alle elezioni del prossimo 2 aprile. Noi ci siamo.