Alessandro Spano

​Il rinnovamento del Paese passa anche dal 10 aprile

19 marzo 2016

Alessandro Spano, Presidente Giovani Liberali Radicali Ticinesi

Leggo con piacere che anche il Movimento Giovani Leghisti ha molti giovani candidati in lista per le prossime elezioni comunali. E sono sicuro che anche gli altri movimenti giovanili possono vantare molti giovani candidati. È un bel segnale nei confronti dei catastrofisti e della società intera, che dimostra ancora una volta quanta voglia di politica ci sia nei giovani, al contrario di quanto molti possano (o vogliano) credere. I giovani non sono il futuro ma il presente, e dargli fiducia significa credere nel futuro del nostro territorio.

Facendo scorrere MyTi, la nuova web-app del PLRT, scopriamo che GLRT ha 400 giovani candidati con la voglia e la motivazione necessaria per mettersi a disposizione del proprio comune - da Airolo a Chiasso. Sono giovani che non hanno un background di conoscenze e amici degli amici come molti potrebbero pensare e, soprattutto, sono ragazze e ragazzi presenti sulle liste non grazie alla data di nascita o per riempire vuoti di lista, ma perché se lo meritano. Il PLRT è stato il primo partito cantonale a credere nei giovani e lo dimostrano i fatti: siamo in tutti i meandri del Partito, dal segretariato con Andrea Nava alla vice presidenza del partito con Nicola Pini, passando per i 6 deputati al Gran Consiglio con Alex Farinelli capo gruppo, i 16 municipali (di cui un Sindaco, Paolo Pagnamenta), per arrivare ai 264 consiglieri comunali. Sono giovani non calati dall'alto ma eletti dal basso e quest'anno il nostro obiettivo è superare il risultato del 2012.

Il mio appello ai Presidenti dei movimenti giovanili è di riprendere il progetto del “Forum giovani" lanciato qualche anno fa da Giovanni Poloni (allora Presidente di GLRT) che purtroppo si è arenato indipendentemente dalle nostre volontà. Riprendiamo quel progetto cari amici, oltrepassiamo le barriere partitiche e sediamoci tutti attorno allo stesso tavolo per portare avanti idee e progetti comuni per il nostro Paese.